scrivimi

Galleria fotografica:

  • www.flickr.com
    Questo è un badge Flickr che mostra le foto pubbliche di giuseppesimone. Crea il tuo badge qui.

MACCHIE DI LIBERTA'

  • macchielibertà

libri per me importanti :

promosso su:

Licenza d'uso del sito

« ASURO: UN ROBOT CHE PROMETTE BENE | Principale | MILANO UNA CITTA' CHE TAGLIA "RAMI SECCHI" E COLTIVA L'ERBA SECCA... »

04/25/2008

Commenti

Jean Louis GENEVOIS

Ho 79 anni, mio padre era cittadino francese e, come suddito nemico, confinato a Terlizzi in provincia di Bari.
A metà settembre 1943, tredicenne, con un amico, ero alla periferia sud del paese e fummo i primi ad accogliere e dare informazioni ad una pattuglia della P.P.A.
Nel breve periodo in cui si accamparono da quelle avemmo occasione di conoscere Peniakoff ed i suoi vice Jean Caneri e Bob Yunnie.
Li abbiamo ospitati più volte a casa nostra.
Peniakoff, addirittura,rintracciò a Napoli una sorella di Papà di cui non avevamo più notizie e, tornando, riferì. Furono loro a rendere libero mio Padre, ne ho un ricorso vivissimo e pieno di stima ed affetto.
Jean L. Genevois, Milano

geppi simone

Caro Jean è troppo bella la tua testimonianza!

I commenti per questa nota sono chiusi.